Guido Carrara alias Quisco

–    Nasce il 27 febbraio del 1963, a Rivarotta sullo Stella, da padre operaio (Angelino) e madre casalinga (Vilma), secondo di cinque figli (Leonardo, Guido, Irene, Monica, Michele).

–    Assolve gli anni della scuola d’obbligo senza interruzioni né ripetizioni.

–    Si diploma al ITI Malignani nel 1982 con 42/60 come Perito Edile.

–    Assolve il servizio militare nel 1983-84.

–    Fin da bambino si dedica alla musica, al teatro ed alla pittura, studiando in parte da un maestro e gran parte da autodidatta.

–    Lavora come progettista/disegnatore tecnico nel mondo dell’edilizia, svolgendo mansioni anche di direzione cantieri per oltre dieci anni autonomamente e per conto di Studi Associati della Bassa Friulana.

–    Nel 1988-90 suona nel duo “Vochacha”, canzoni da piano bar per discoteche, pubs e bars in Friuli,Veneto e Trentino.

–    Dal 1990 inizia una collaborazione con Giulio Venier, musicista e ricercatore di musica popolare/tradizionale friulana, italiana, irlandese, nonché dell’est europa.
(Furclap trio, dal ’90 al ’92: Giulio Venier, Paolo Manfrin, Guido Carrara. Solo pubblicazioni indipendenti, dal vivo e/o spontanee).

–    Fa parte del gruppo “Mitili FLK” dal 1991 al 1995, contribuendo a scrivere e registrare i primi due dischi, “Ratatuje” e “Colors”, e suonare in innumerevoli concerti, in Friuli e oltre i confini.

–    Nel 1991 contribuisce alla formazione della “Bande Tzingare” assieme a Alessandro Montello, banda che si caratterizza per il continuo nomadismo musicale e per la continua mutazione degli elementi che la formano. Soltanto nel 2001 si pubblica “Necal”, lavoro che consente alla banda di ottenere due premi: il Premio Deganutti di “Musiche2001” ed il Premio “La Tor” a Remanzacco nello stesso anno.

–    Dal 1990 al 1994 lavora nel Villaggio Turistico “Albatros” di Lignano Sabbiadoro come animatore per bambini e responsabile della programmazione degli eventi musicali e di intrattenimento.

–    Fa parte del collettivo che dà vita alla rivista “Usmis – rivista per una nuova cultura friulana e planetaria”, dal 1991 al 1995.

–    Collabora con Radio Onde Furlane dal 1990 ad oggi.

–    E’ parte del collettivo poetico “Trastolons” con i quali pubblica due libri : “Tons Trastolons” e “Tananai” tra il 1999 ed il 2001.

–    Dal 1996 al 1997 collabora con le sorelle Sguassero per la creazione della “Ostarie a l’Aghe Clope” a San Giorgio di Nogaro, lavorando alla cucina ed alla organizzazione di importanti eventi musicali friulani, nazionali ed internazionali.

–    Dal 1996 inizia la collaborazione con Ente Friuli nel Mondo, presentando e realizzando un progetto di iniziazione musicale e di arti plastiche con materiali di riciclaggio per bambini, nelle comunità friulane in Argentina, Uruguay e Brasile.

–    Dal 1998 si stabilisce in Argentina per lavorare con continuità a quest’ultimo progetto.

–    Nel 2003 termina la collaborazione con l’Ente Friuli nel Mondo e si stabilisce a Colonia Caroya, colonia friulana fondata nel 1878,  in Provincia di Cordoba (Argentina), per la realizzazione del “Macadam”, un centro gastronomico culturale, dove farà il cuoco e l’organizzatore di eventi culturali e musicali in genere. Inoltre si occuperà di insegnamento della lingua friulana nello stesso paese.

–    Nel 2004 inizia una serie di attività che lo portano a lavorare in forma permanente nel quartiere povero di Ferrari, nella periferia di Buenos Aires, in un progetto di collaborazione e cooperazione internazionale per la realizzazione di un Centro Culturale. Si tratta di un quartiere con indici di povertà molto acuti, nel quale esiste la Parrocchia San Pablo, guidata dal Padre Josè Resich, prete terzomondista. Assieme alla banda friulana “Arbe Garbe” nasce il Progetto SNAIT, un progetto per l’infanzia, ricco di laboratori di arte e artigianato, di sport e danza, di appoggio scolastico e teatro, di informatica ecc… Il progetto è tuttavia attivo grazie anche e soprattutto all’intervento, a partire dal 2006, del PIC (Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli), che ha coinvolto la Regione Friuli Venezia Giulia e numerosi partners locali e Argentini nella realizzazione del Centro Culturale e la formazione di persone sul campo.
(www.sanpabloferrari.org.ar).

–    Dal 2001 si occupa di disegnare illustrazioni per racconti e fiabe rivolte all’infanzia in lingua friulana, e di musicare canzoni friulane ed altro, per conto dell’Associazione Culturale “Guido Da Variano”.

–    Dal 2005 disegna fumetti, alcuni in lingua friulana (La Fortuna1 – edizioni dell’ente Friuli nel Mondo, La Fortuna 2 – edizioni KappaVu).
Nel 2008-2009 vive con la moglie Amalia in Friuli dove lavora nelle scuole con progetti sulla lingua friulana, e per la pubblicazione di un fumetto sullo sfruttamento e la violenza contro i bambini nel mondo.

–    Ha riunito la Bande Tzingare con Leo Virgili (ex Arbe Garbe) e Ermes Ghirardini con i quali è in tour dal mese di maggio 2008, e sta registrando il secondo disco della banda.

Prestazioni d'opera intellettuali 2008

“Pronts a entrâ in vôre”, progetto friulano della Direzione Didattica di Latisana per le Scuole Primarie di Pertegada, Via Tisanella e Ronchis, nell’anno scolastico 2007-2008. Animazione musicale in lingua friulana.

“Azania Speaks-International Conference: Friulafrican, Poetry and Music at the crossroads of worlds”, assieme a Daniel Samba, Isabelle Grattoni, Lussia di Uanis, Fabian Riz e Raff BB Lazzara, il 18 novembre 2008, Sala Convegni di Palazzo Antonini, Università di Udine.

Partecipazione ad eventi nel 2008

“Nel regno del nero silenzio”, spettacolo per bambini realizzato a Tarcento assieme a Chiara Pin e Lucia Pinat nel maggio del 2008.

In “Estate in Città”, spettacoli per bambini assieme al Mago Adriano (Associazione Culturale Guido da Variano) nella Corte Morpurgo, Udine, 2008.
Nella “Festa delle Castagne”, spettacoli per bambini assieme al Mago Adriano (Associazione Culturale Guido da Variano) a Tribil di Sopra, Valli del Natisone, 2008.
In “Friuli Doc”, spettacoli per bambini assieme al Mago Adriano (Associazione Culturale Guido da Variano) nella Loggia Lionello, Udine, 2008.
In “Cormôr Salvadi”, spettacoli per bambini assieme al Mago Adriano (Associazione Culturale Guido da Variano) nell’area di Festintenda, ottobre 2008.
“Storia di Natale” da un racconto di Carlo Collodi, spettacolo teatrale realizzato con Lucia Pinat nel 2008 e presentato a Cervignano in Piazza Indipendenza nell’ambito dei festeggiamenti Natalizi e a Rivignano, presso l’Associazione “I trois”.
“Arcipelago-Ora del racconto: il diritto ad ascoltare storie”, Animazione per bambini nelle 14 Biblioteche Civiche del PIC del Medio Friuli nel novembre-dicembre 2008 assieme a Lucia Pinat.
– Vive a Buenos Aires dal 2005 dove si è sposato con Amalia Fernandez (laureata in Scienze della Comunicazione), e dalla quale ha avuto una figlia, Nina, nel febbraio del 2009.

Prestazioni d'opera intellettuali 2009

– Istituto Comprensivo di Tarcento: Laboratori musicali in lingua Friulana nel quadro del Progetto « Sentieri » nella Scuola Primaria di Tarcento nel periodo Marzo-Aprile-Maggio 2009 con le classi terze.

– Istituto Comprensivo di Tarcento: Laboratori musicali in lingua Friulana nel quadro del Progetto « Sentieri » nella Scuola Primaria di Nimis con tutte le classi, nel periodo Marzo-Aprile- Maggio 2009.

– Direzione Didattica di Latisana: Laboratori musicali in Lingua Friulana nel quadro del Progetto « Tignìn strente la nostre lenghe » nelle scuole Primarie di Latisana, Ronchis, Latisanotta, Paludo e Pertegada, con tutte le classi, nel periodo Marzo-aprile-maggio 2009.

– Istituto Comprensivo di Faedis: Laboratori musicali in lingua Friulana nel quadro del Progetto « Cjalant indenant », nella Scuola Media di Povoletto con tutte le classi, interagendo con percorsi storici sull’emigrazione, sulla guerra, e sul periodo medioevale/ patriarcale. Marzo-Aprile 2009.

– Università di Udine, Scienza della Formazione: Docenza di un Laboratorio sulle metodologie e le tecniche applicate all’infanzia ed all’adolescenza nell’educazione alla lingua Friulana attraverso la musica e l’espressione corporale. Percorso di esperienze fatte in Argentina, Brasile, Uruguay, Friuli. Marzo 2009.

– Animazione musicale in lingua Friulana per conto dell’Associazione Culturale Guido da Variano per bambini dell’asilo a Gonars, Udine, Varmo, Flaibano, con percorsi di Pedagogia dell’Ambiente.

– Spettacoli teatrali/musicali per bambini con Lussie di Uanis nel Centro Civico di Tavagnacco il 29 aprile 2009, e con il Mago Adriano il 6 Aprile 2009.

Attualizzazioni del 2010
  • Esce il secondo disco della Bande Tzingare, « Heretica », stavolta in versione trio elettrico per una proposta di rock’n’roll poeticamente arrabbiato.
  • Partecipa e vince il premio friuli sezione fumetti con l’opera « Pivet e Tubet e la crudel zoiba grassa » riferito ai fatti storici della rivolta contadina in Friuli nel febbraio del 1511 (Edito da Radio Onde Furlane).
  • Sta lavorando a 5 storie comix su tematiche sociali e politiche quali l’imperialismo delle multinazionali, il tifo e la violenza nel calcio, l’Afganistan, la stampa e i grossi editori e il musicista.
  • Sta lavorando su una storia a fumetti che parla della Rivoluzione Sandinista in Nicaragua. É basata su due libri di Giconda Belli (« La mujer habitada » e « El país bajo mi piel »).
  • Realizza una breve storia a fumetti sulla gastronomia friulana, incentrata sul maiale.
Attualizzazioni del 2011-2012

-Realizza 16 tavole che accompagnano i Sonetti Erotici di Pietro Aretino del 1500, ispirate alle originali incisioni di Giulio Romano. Di prossima pubblicazione.

– Realizza un fumetto per la pubblicazione del disco «Carmen, The Land of Dances » della banda Claudio Cojaniz & the Red Devils, ispirato alla nota banda di partigiani I Diavoli Rossi della Bassa Friulana che liberarono le carceri di Via Spalato a Udine nel febbraio del ’45. Presentato il 26 di giugno a Udine Jazz.

– Realizza la copertina e la grafica interna del nuovo disco della nota banda di Cordoba (Arg) « La Pata de la Tuerta » uscito nel settembre del 2012.

– Sta lavorando su una storia a fumetti scritta da Fulvio Romanini « Intolerance ».

– Sta lavorando su delle vignette da proporre come attività nel Centro di Salute Mentale di Tolmezzo sulla tematica della emigrazione/emarginazione di cui il senso della parola extracomunitario.

– Tra il 2012 e il 2013 escono due lavori : uno, autoprodotto, si intitola « Il Grido del Sapo », un comix di 100 pagine ad acquarello sullo sfruttamento dei bambini e la loro capacità di sottrarsi alla schiavitù a cui sono continuamente assoggettati, scritto con Raff BB Lazzara.

L’altro si intitola « Angelina », ed è basato su una storia vera di una giovane donna partigiana nella Resistenza, Angela Gerussi, uccissa durante un rastrellamento delle truppe nazifasciste nel marzo del ’44. Pubblicato dall’ANPI di Tricesimo-Tarcento.

– Dal 2009 al 2012 vive in Argentina con la moglie e la figlia Nina, lavorando a idee di comix.

– Dal dicembre 2012 vive in Friuli con la sua famiglia, a Tramonti di Sotto, responsabile della gestione del Forno Sociale della Val Tramontina (PN).

Attualizzazione 2013-2014

– Realizza un lavoro per le Scuole Medie di Faedis e di Povoletto sulla poesia e la canzone popolare in lingua friulana relative alla Prima ed alla Seconda Guerra Mondiale, con un occhio di riguardo nei confronti della Resistenza, ampliando il panorama fino alla lotte di liberazione nei paesi Latinoamericani toccati dalle feroci dittature degli anni ’60-’70.
Sulle tracce dei testi si sono realizzate delle strisce a fumetti realizzate assieme ai ragazzi.

Attualizzazione 2015-2016

Realizza la copertina di un libro pubblicato in web curato da Gregorio Piccin dal titolo “FRAMMENTI SULLA GUERRA – INDUSTRIA E NEOCOLONIALISMO IN UN MONDO MULTIPOLARE” edizioni KAPPA VU

Realizza un mural dedicato a Jole De Cillia « Paola », partigiana combattente morta a Palcoda (Val Tramontina) nel 1945. L’opera è esposta nel Campeggio Val Tramontina.

Partecipa alla Festa del Pane del Patto organizzata dal Forno Jordan di Capriva del Friuli, nel quadro delle iniziative di Dobialab, come live-painting, elaborando vignette dedicate ai Lievitatori di pasta Madre.
Una delle vignette è riprodotta sul muro interno del panificio stesso.

Sta lavorando alla realizzazione di una storia a fumetti che racconta la storia dell’Intendenza Montes, la più grande organizzazione di intendenza che fornì servizi di logistica alla lotta partigiana tra il 1943 e il 1945 in Friuli e Slovenia. Montes è il nome di battaglia di Silvio Marcuzzi, ideatore e instancabile guida dell’intendenza.
L’intenzione è quella di pubblicarlo nella primavera del 2017.

Italiano
Guido Carrara ha girato tutto il mondo e si è occupato di molte cose, sempre avendo ben presente le sue origini e la sua cultura.
Ha suonato nel progetto di musica tradizionale Fûrclap, con la banda Mitili FLK e con la sua Bande Tzingare, con cui ha scritto e pubblicato “Necal” e “Heretica”, produzioni indipendenti in lingua friulana. Negli anni ’90 ha partecipato al movimento di USMIS “Rivista per una nuova cultura friulana e planetaria” e fa tuttora parte del collettivo poetico Trastolons.
Ha fatto il cuoco, l’ostiere e l’organizzatore di eventi nell’Osteria a l’Aghe Clope di San Giorgio di Nogaro e nell’Agriturismo Macadam a Colonia Caroya in Argentina.
Dopo aver svolto una serie di attivitá per giovani di discendenza friulana in America Latina, é stato impegnato per diversi anni nel quartiere di A. Ferrari nella periferia di Buenos Aires col progetto di cooperazione SNAIT rivolto ai bambini poveri ed indigenti di quel quartiere, nella parrocchia San Pablo.
É stato impegnato come insegnante in diversi progetti pedagogici sulla lingua friulana per le scuole elementari e medie con attivitá di animatore, musicista, scrittore e disegnatore per bambini assieme a Raffaele BB Lazzara, Lussie di Uanis e Adriano Venturini.
Negli ultimi anni si é fatto notare anche come illustratore e fumettista col fumetto “La Fortuna”, con il racconto “Tubet e Pivet e la Crudel Zoiba Grassa” (primo premio del Premi Friûl 2010 sezione fumetti) basato sui fatti storici della rivolta contadina in Friuli del 1511, “Angelina” pubblicato per l’ANPI e “Carmen, the land of dances”, un fumetto che accompagna l’omonimo CD della Claudio Cojaniz & The Red Devils Band.
Sta lavorando a varie storie di prossima pubblicazione e vive con sua moglie Amalia e sua figlia Nina tra il Friuli e le Sierras Chicas della provincia di Cordoba, in Argentina.
Dal dicembre 2012 vive in Friuli con la sua famiglia, a Tramonti di Sotto ed è responsabile della gestione del Forno Sociale della Val Tramontina.
English
Guido Carrara has been all over the world and has been involved in many things, always keeping in mind his origins and his culture.
He played in traditional music project Fûrclap, with the band Mitili FLK and with his Bande Tzingare, with whom he wrote and published “Necal” and “Heretica”, independent productions in Friulian language. In the 90s he participated in the movement of USMIS “magazine for a new Friulian and planetary culture” and is still part of the poetic collective Trastolons.
He has been cook and organizer of events at the Osteria Aghe Clope of San Giorgio di Nogaro and at Macadam Farmhouse in Colonia Caroya in Argentina.
After being involved in activities for young Friulian descent in Latin America, he has been engaged for several years in the district of A. Ferrari in the suburbs of Buenos Aires with the project SNAIT to help poor children of that neighborhood, in the San Pablo parish.
He was engaged as a teacher in various educational projects on the Friulian language for elementary and middle schools as an animator, musician, writer and designer for children along with Raffaele BB Lazzara, Lussie di Uanis and Adriano Venturini.
In recent years he became popular as an illustrator and cartoonist with the comics “La Fortuna”, “Tubet and Pivet and Cruel Zoiba Grassa” (first prize in the 2010 Premi Friûl comics section) based on the historical facts of the peasant uprising in Friuli in 1511, “Angelina” published for the ANPI and “Carmen, the land of dances,” a comic strip that accompanies the eponymous CD of Claudio Cojaniz & The Red Devils Band.
He is working on various stories to be published and lives with his wife Amalia and her daughter Nina between Friuli and the Sierras Chicas in the province of Cordoba, in Argentina.
By December 2012 he lives in Friuli with his family, in Tramonti di Sotto, and he is responsible for the management of the Forno Sociale della Val Tramontina.
Guido Carrara alias Quisco

Pin It on Pinterest